I presidenti dei consigli comunali a Sanluri: “Più poteri ai sindaci in trincea”

L’obiettivo: rivedere lo status di consiglieri e di sindaci sempre più in trincea e con crescenti responsabilità e  porre l’attenzione su una serie di iniziative capaci di avvicinare i più giovani alla conoscenza

Nella suggestiva cornice del Castello Medievale di Sanluri si è tenuto un incontro per confrontarsi e porre all’attenzione del Direttivo della Conferenza dei Consigli ANCI  le problematiche e le proposte dei Comuni, anche quelli più piccoli.  Il gruppo di lavoro, composto dai presidenti dei Consigli Comunali dei centri capoluogo ed ex capoluogo di Provincia della Sardegna, ha come obiettivo rivedere lo status di consiglieri e di sindaci sempre più in trincea e con crescenti responsabilità e  porre l’attenzione su una serie di iniziative capaci di avvicinare i più giovani alla conoscenza delle istituzioni e in particolare del funzionamento e del ruolo dei Consigli comunali e provinciali.
Non solo: scambiarsi iniziative, progetti e buone pratiche delle varie amministrazioni affinché possano essere estese e diventare iniziative e progetti di altri comuni interessati.
<Il Confronto sta portando tanti spunti e proposte interessanti che verranno portate all’attenzione dell’Anci nazionale – spiga il presidente del Consiglio Comunale di Sanluri Davide Contis – Abbiamo buone idee e voglia di promuovere le istanze dei consigli comunali anche più piccoli. E’ un tavolo tecnico che si muove nel territorio, siamo stati a Cagliari, ora Sanluri. Al prossimo incontro saremo in un’altra città>.
All’incontro, poi conclusosi con la visita al Castello di Sanluri e ai suoi musei, erano presenti oltre al padrone di casa Davide Contis il presidente del consiglio comunale di Cagliari Guido Portoghese, di Iglesias Daniele Reginali, Di Nuoro Fabrizio Beccu e di Olbia Giampiero Mura.


In questo articolo: