Cagliari, la solidarietà trionfa all’Azuni: “Insieme ai miei alunni doniamo cibo ai poveri”

Ha 33 anni ed è professore all’Alberghiero, Andrea Tronu. Da 4 anni, con la Caritas, organizza eventi per i più bisognosi: “Raccogliamo doni e cibo e cuciniamo per loro. Non bisogna aver paura di chi arriva da lontano e ha bisogno”. GUARDATE la VIDEO INTERVISTA

Solidarietà senza confini e progetti in collaborazione con la Caritas che entrano nelle scuole cagliaritane, in questo caso all’Alberghiero Azuni. Andrea Tronu, 33 anni, insegna “sala bar”, una materia tecnico-pratica. Anche quest’anno sono tante le iniziative imbastite all’insegna della solidarietà: “Abbiamo organizzato raccolte alimentari prima di Natale e prima di Pasqua, tutti i viveri raccolti li abbiamo donati alla Caritas. Già da quattro anni, insieme al mio collega di Religione, Giuseppe Romano, affrontiamo queste belle sfide insieme ai nostri alunni. La settimana prossima, venerdì dieci maggio, saremo alla guida di una cena di beneficenza per cento persone, tutti bisognosi selezionati”, spiega Tronu.
“I miei studenti rispondono benissimo a queste iniziative, sono molto coinvolti e hanno fornito degli stimoli per affrontare nuove proposte. Non bisogna assolutamente avere paura di aiutare soprattutto chi arriva da lontano”, osserva il prof, “anche perché si tratta di persone bisognose”.


In questo articolo: