Zio Armando Marci, cento anni e l’amore che non ha età: Perdasdefogu si commuove

Sarà l’idea che siamo l’isola dei centenari ma ci sono festeggiamenti e festeggiamenti a Perdasdefogu tutto il paese si è mobilitato dimostrandosi coeso, un paese unito. Ai festeggiamenti in onore di Zio Armando Marci, nato il 10 giugno 1919, hanno partecipato davvero tutti

Centenari in festa per un centenario. Sarà l’idea che siamo l’isola dei centenari ma ci sono festeggiamenti e festeggiamenti a Perdasdefogu tutto il paese si è mobilitato dimostrandosi coeso, un paese unito. Ai festeggiamenti in onore di Zio Armando Marci, nato il 10 giugno 1919, hanno partecipato alcuni suoi “coetanei” nati intorno a quell’anno, tutte le autorità politiche e religiose del paese facendo di lunedì scorso una giornata indimenticabile.

Al tavolo d’onore zio Antonio, Antonietta e Federica 98 anni, Adolfo e tanti ultranovantenni, Zia Antonietta 99 e la cosa più bella al di là di cibi, autorità, invitati ed invitate, l’amore che rimane per sempre, centenari o no l’amore verso la propria comunità. Centinaia di foghesus compresi gli ultracentenari ma il bacio, il bacio dice più di ogni altra cosa. Auguri a zio Armando Marci, alle figlie, a nipoti e pronipoti, al più giovane centenario, alla moglie Maria, 85 anni, con cui condivide un amore puro, un bacio lo dimostra stordisce e ci fa divenire piccoli piccoli. È proprio vero, l’amore non ha età.

Gianfranco Carboni (Immagini di Renato d’Ascanio Ticca)


In questo articolo: