“Emergenza Covid verso la fine, le visite specialistiche tornano alla normalità in Sardegna”

La Giunta Solinas ha approvato la proroga fino al 30 giugno dei piani terapeutici dei farmaci e dei dispositivi medici, nonché delle esenzioni, per patologia e per reddito, dal pagamento del ticket per visite specialistiche ed esami

 La Giunta Solinas, su proposta dell’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, ha approvato la proroga fino al 30 giugno dei piani terapeutici dei farmaci e dei dispositivi medici, nonché delle esenzioni, per patologia e per reddito, dal pagamento del ticket per visite specialistiche ed esami.

“Mantenere validi i piani terapeutici per tutta la durata dell’emergenza, iniziata a febbraio 2020, – dichiara l’assessore Nieddu – ci ha consentito di continuare a garantire le cure mantenendo gli equilibri sul sistema sanitario, fortemente impegnato nella lotta al virus. Nonostante il quadro generale sia profondamente mutato per effetto della campagna di vaccinazione, l’alto numero dei contagi dovuto alla diffusione delle varianti ha contribuito a mantenere alta la pressione su tutto il sistema sanitario anche negli ultimi mesi”.

“Ora ci avviamo verso la fine dello stato d’emergenza e quest’ultima proroga – precisa l’assessore – consentirà ai centri di cura di programmare a pieno l’attività specialistica per le visite di controllo per il rinnovo dei piani terapeutici e delle esenzioni alla prossima scadenza”.

Con un secondo provvedimento, nel corso dell’ultima seduta di Giunta, l’esecutivo regionale ha inoltre approvato la proroga per lo stesso periodo dell’accordo con Federfarma per la distribuzione nelle farmacie convenzionate dei medicinali della continuità ospedale-territorio (PHT).


In questo articolo: