Villaspeciosa, “caddozzi” dei rifiuti nei guai: “Buste e scontrini con i loro nomi tra la spazzatura”

Rifiuti, tanti, nelle campagne del paese. Il sindaco Melis si rimbocca le maniche e trova tantissimi indizi: “Buste di Amazon con indirizzi e numeri di telefono, ordini di pizza con il nome sullo scontrino: sono idioti che hanno fatto tanti chilometri per venire sin da noi, saranno multati”

Tre punti, tutti nelle campagne del paese, trasformati in discariche abusive. Succede a Villaspeciosa, dove il sindaco Gianluca Melis”, insieme a tre compaesani”, ha deciso di rimboccarsi le maniche e “scavare” tra la spazzatura lasciata da quelli che lui definisce “abbandonatori seriali di rifiuti. Come capita molto spesso si tratta di ladri di polli e gli indizi lasciati sono sempre tantissimi”. Tanti gli indizi trovati: “Qualcuno lascia le buste degli acquisti su Amazon con tanto di indirizzo e numero di telefono, a qualcun’altro hanno portato una pizza a casa, trovi nome della pizzeria, del cliente, chiaramente, tanto di indirizzo e numero di telefono. La cosa che mi fa tristezza sono i chilometri che questi idioti devono percorrere per arrivare sino a Villaspeciosa, in un caso 35, in un altro 15″. E non si tratta solo di forestieri:” C’è il compensano che compra i succhi Crai e il vicino di paese, un chilometro circa, che addirittura butta via il mastello che gli è stato consegnato dal Comune dimenticando però, all’interno, una ricevuta di un acquisto effettuato un mese fa a San Marino. C’è poi il giocatore accanito, quello che dentro il bustone lascia decine e decine di scommesse sportive, dimenticandosi che nelle giocate ci sono i suoi identificativi. Sono davvero senza parole”.

E, a breve, potrebbero fioccare le multe: “Tutte le discariche sono state segnalate alla Forestale che come al solito ci supporta in queste attività, tutti i deficienti riceveranno verbale e obbligo di ripristino dei luoghi. Non so se questa piaga finirà, sono però certo che il nostro intervento e presidio sarà costante. Invito tutti a segnalarci queste situazioni e ove possibile inviarci la posizione per facilitare l’individuazione”.


In questo articolo: