Via Peretti, rapina l’agenzia di pratiche automobilistiche: arrestato

La Polizia insegue e arresta il rapinatore a Cagliari: ecco di chi si tratta

Rapina l’agenzia di pratiche automobilistiche di via Peretti, spingendo il titolare contro il mobile. Ma viene inseguito e arrestato dalla Polizia, che ha così Marco Calamida, il responsabile della rapina.

Intorno alle ore 18:45 di ieri il Centro Operativo ha ricevuto una segnalazione da parte del titolare di un’agenzia di pratiche automobilistiche, di una rapina appena consumata ad opera di un uomo all’interno degli uffici.

Un equipaggio della Squadra Volante ha raggiunto rapidamente la sede dell’agenzia, dove gli attendeva il titolare che ha riferito agli Agenti la dinamica dei fatti. Verso le 18:30 un uomo era entrato nei locali e raggiunta la cassa ha farfugliato delle parole incomprensibili allo stesso titolare che non capendo quanto detto ha invitato l’uomo a scrivere in un foglio, per ben due volte, la richiesta.

Per tutta risposta l’uomo ha aggirato il bancone della cassa e con una violenta spallata è riuscito a spostare e proiettare la vittima verso un mobile. Questa azione violenta e fulminea ha permesso al rapinatore di impossessarsi del portafoglio dello stesso titolare, di estrarre delle banconote per poi lasciarlo cadere convinto di aver preso tutto il denaro. Riusciva quindi a guadagnare l’uscita per poi fuggire velocemente.

Il titolare, nel recuperare il portafoglio, ha riscontrato l’ammanco di 1.700€, di un assegno di circa 440€.

La descrizione particolareggiata dell’individuo fornita dalla vittima con un particolare importante ovvero la difficoltà di esprimersi ha permesso agli Agenti di indirizzare le ricerche verso il noto pregiudicato CALMIDA Marco resosi responsabile, anche di recente, di episodi analoghi con il medesimo modus operandi.

La rapidità dell’intervento e le immediate ricerche, poste in essere anche da altri equipaggi, hanno permesso agli Agenti di individuare l’uomo  nella Via Calamattia ancora vestito con gli abiti descritti dalla vittima. Bloccato e sottoposto a perquisizione personale gli operatori non rinvenivano il denaro sottratto.

 


In questo articolo: