Vandali ad Arbus non si fermano neanche davanti al Presepe: decapitata la statua di Gesù Bambino

Il Sindaco Antonello Ecca: “Non avrei mai pensato che qualcuno potesse fare un gesto così inqualificabile. Non significa solo danneggiare un bene di tutti, ma colpire al cuore la nostra Cristianità”

Il rispetto e l’educazione non sono di casa  di alcuni ad Arbus, dove dei vandali hanno decapitato la statua di Gesù Bambino del presepe cittadino. A denunciare il fatto che, ovviamente, ha scatenato l’ira di tutta la comunità e in primis  del primo cittadino Antonello Ecca, che commenta così con un post dal suo profilo Facebook: “Il 9 dicembre in chiesa Don Ortu mi disse di questa idea di posizionare il Presepe sotto l’albero di Natale. Io ne fui molto contento e lui mi disse”non penso che nessuno lo toccherà “. Risposi”nessuno si permetterebbe e tutti lo apprezzeranno “. Mi ero sbagliato sul primo punto. È grave che oggi esistano ancora persone in grado di commettere un gesto inqualificabile come quello di aver danneggiato il Presepe. Tutta la comunità ha apprezzato i segnali del Natale presenti su tutta Arbus. Rovinare il Presepe non significa solo danneggiare un bene di tutti, ma colpire al cuore la nostra Cristianità.”


In questo articolo: