Ufficiale a Mandas, l’antica croce trafugata e finita all’asta è nuovamente della parrocchia

“Lunedì mattina la casa d’aste Sotheby’s procederà alla spedizione da Londra a Mandas. Abbiamo realizzato un sogno” comunica il sindaco Umberto Oppus


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Mandas- È ufficiale, l’antica croce trafugata e finita all’asta è nuovamente della parrocchia.

“Lunedì mattina la casa d’aste Sotheby’s procederà alla spedizione da Londra a Mandas. Abbiamo realizzato un sogno” comunica il sindaco Umberto Oppus. Torna a casa l’arte sacra, simbolo prezioso per tutta la comunità, la croce processionale realizzata nel 1636 su commissione del reverendo Sisinnio Putzu e rubata da ignoti nei primi anni Settanta.

“Ho appena sentito don Davide perché, l’avvocato della B& Facchini ha comunicato che, da pochi minuti, la Croce è ufficialmente della Parrocchia di Mandas”. Ora si procederà con il rientro a casa e la gioia per i cittadini è già tanta.

10 mila euro per la riacquisizione dell’antica croce, la Fondazione di Sardegna,  ha ufficializzato circa 10 giorni fa il finanziamento al Comune. Il sindaco Umberto Oppus si era da subito attivato per restituire l’arte sacra al paese e ora manca davvero poco. Una nota che ha richiamato l’attenzione anche di Vittorio Sgarbi, che con l’arte ha sempre avuto ben a che fare: “L’antica croce di Mandas torna a casa”.