Ucraina, ultimatum di Mosca:”Rispondete entro le 13″. Zelensky respinge l’offerta di trattare in Bielorussia

Il presidente ucraino respinge l’offerta del Cremlino di trattare in Bielorussia. Prosegue l’attacco delle forze di Mosca, entrate a Kharkiv la seconda città dell’Ucraina

Ucraina ancora sotto attaco da parte delle forze armate russe. Nella notte un’enorme esplosione ha illuminato il cielo di Kiev. 

L’esplosione è avvenuta vicino a Vasylkiv, a circa 30 chilometri a sud di Kiev. Vasylkiv ha una grande base aerea militare ed è stata teatro di pesanti combattimenti venerdì sera. 

Secondo la sindaca Natalia Balasynovych, la città e l’aeroporto hanno subito pesanti bombardamenti da parte di missili russi, come riportato dal sito Kyiv Independent. 

Successivamente è stato colpito un Gasdotto a Kharkiv dopo un attacco russo. Lo  ha riportato il sito Kyiv Independent, che ha mostrato anche un video in cui si vede l’esplosione. 

I rappresentanti della Russia aspetteranno la risposta dell’Ucraina per un incontro e trattative a Gomel fino alle 15 ora locale, le 13 in Italia. Lo ha detto alla stampa il ​​capo della delegazione russa a Gomel, l’aiutante presidenziale Vladimir Medinsky. “Proponiamo con calma quanto segue: fino alle 15 continuiamo ad essere qui e aspettiamo la risposta della parte ucraina a conferma della propria decisione di avviare trattative a Gomel. Non appena riceveremo questa conferma, incontreremo i nostri colleghi nelle trattative. Siamo a favore della pace”, ha detto Medinsky. “In caso di rifiuto di negoziare, tutta la responsabilità dello spargimento di sangue sarà dalla parte ucraina”, ha concluso, come riporta Ria Novosti.

Leggi su https://www.agi.it/estero/news/2022-02-27/diretta-guerra-ucraina-russia-attacco-kiev-15796718/


In questo articolo: