Tutto esaurito per l’Omaggio a Ennio Morricone all’Arena del Parco della Musica

A dirigere i due concerti finali, intitolati appunto “Morricone dirige Morricone”, è stato invitato Andrea Morricone, figlio del maestro che vanta numerose collaborazioni con teatri e festival musicali e che è al suo debutto a Cagliari

Venerdì 25 settembre alle 20.30 e sabato 26 settembre alle 20.30 si conclude, all’Arena del Parco della Musica di Cagliari, classicalparco, con l’esibizione di Orchestra e Coro del Teatro Lirico, per un sentito e doveroso Omaggio a Ennio Morricone, scomparso il 6 luglio scorso a 91 anni, che ha riscosso grandissimo interesse nel pubblico che, ormai da giorni, ha determinato il tutto esaurito in entrambe le serate.

A dirigere i due concerti finali, intitolati appunto “Morricone dirige Morricone”, è stato invitato Andrea Morricone, figlio del maestro che vanta numerose collaborazioni con teatri e festival musicali e che è al suo debutto a Cagliari, mentre nei ruoli solistici si esibiscono: Vittoriana De Amicis (soprano), Rocco Zifarelli (chitarra elettrica), Giovanni Civitenga (basso elettrico), Massimo D’Agostino (batteria), Leandro Piccioni (pianoforte, tastiere). Il maestro del coro è Giovanni Andreoli.

classicalparco, l’attività musicale estiva 2020 del Teatro Lirico di Cagliari che comprende lirica, concerti e danza che ha inaugurato la nuovissima Arena all’aperto del Parco della Musica di Cagliari (piazza Amedeo Nazzari) e che ha sempre registrato, in luglio e agosto, il gradimento del pubblico che ha gremito la platea, è proseguito anche per tutto il mese di settembre.

Ogni spettacolo inizia alle 20.30, ha una durata complessiva di circa 80 minuti e non prevede l’intervallo.

L’Arena all’aperto del Parco della Musica è una nuova, importante struttura per spettacoli della città, situata nella piazza Amedeo Nazzari tra il Teatro Lirico e il Conservatorio di Musica, che è stata inaugurata quest’anno in forma “ridotta”, a causa del rigoroso rispetto delle normative di sicurezza sanitaria anti COVID-19, come da dettagliato Protocollo aziendale in allegato.

L’Arena prevede una platea di 1250 sedute, utilizzabili solo per 490 posti numerati a causa del distanziamento interpersonale imposto.

Il palcoscenico coperto di 12,50×12,50 metri, è racchiuso in una scatola scenica nera alta circa 8 metri che contiene gli impianti illuminotecnici e fonici, presenti anche sulle 4 torri ai lati della platea e del “golfo mistico”. Quest’ultimo è di ampiezza maggiorata, sempre per il rispetto del distanziamento imposto dell’emergenza COVID-19, ed è la causa della riduzione delle sedute per il pubblico che, in normali condizioni, raggiungerebbero poco meno di 2000 posti.

Sono anche presenti 3 gazebo lungo il percorso d’ingresso del pubblico, utilizzati come postazioni di controllo temperatura, verifica biglietti ed igienizzazione obbligatoria delle mani.

I biglietti serali includono, oltre l’indicazione del posto numerato, anche l’orario d’ingresso all’Arena, in base ai tre settori della platea, in modo da contingentare il flusso del pubblico.


In questo articolo: