“Troppo degrado, Zedda deve chiudere e bonificare piazza del Carmine”

Risse e litigi tra extracomunitari, negli ultimissimi anni addirittura un morto. L’ex salotto buono di Cagliari, in pieno degrado, potrebbe presto diventare il tema principale in Comune. “Bisogna chiuderla e riqualificarla”

di Paolo Rapeanu
Risse e litigi tra extracomunitari, negli ultimissimi anni addirittura un morto. L’ex salotto buono di Cagliari, in pieno degrado, potrebbe presto diventare il tema principale in Comune. “Bisogna chiuderla e riqualificarla”
Ci sono i commercianti, che da troppo tempo vivono un mix di crisi e terrore. 2 fattori uniti tra loro: “Spadroneggiano i delinquenti, i clienti si tengono alla larga dalla piazza”. Ci sono poi i cagliaritani che, preferendo altre zone della città per trascorrere il tempo libero, certificano in qualche modo il disagio nel frequentare un’area ormai decisamente degradata. Si aggiunge un nuovo tassello al “caso” di piazza del Carmine: dopo la denuncia-reportage di Cagliari Online, la politica prova a iniziare a mettere qualche pezza concreta.
“È arrivato il momento di dire basta, non si può continuare a far finta di niente. Piazza del Carmine va chiusa e bisogna compiere degli interventi radicali”. Così Pierluigi Mannino, consigliere comunale di #Cagliari16, nell’annunciare la presentazione di una mozione ad hoc. “Il sindaco deve affrontare il problema, chiudendo e riqualificando quello che deve ritornare ad essere un luogo-gioiello di Cagliari. I molti extracomunitari presenti per ore a oziare nella piazza sono anche ‘aiutati’ dalla presenza della rete comunale gratuita del wifi, grazie alla quale possono comunicare con i loro luoghi d’origine”.

In questo articolo: