Travolte in viale Marconi da un’auto, Selargius e Quartu pregano per Gaia e Giulia

Le due 19enni sono in gravi condizioni, i medici del Policlinico e del Brotzu stanno facendo di tutto per salvarle. La guidatrice della Renault sentita dagli agenti della polizia Locale di Cagliari, impegnati ad analizzare i filmati di una telecamera

Sono in gravissime condizioni, all’ospedale, le due diciannovenni travolte in viale Marconi a Cagliari poco prima dell’alba, dopo aver terminato di trascorrere una serata in discoteca, da una sessantaduenne di Quartu Sant’Elena al volante di una Renault. Gaia Andreuccetti, diciannovenne di Selargius, si trova in pericolo di vita al Policlinico di Monserrato: ha già subito un delicato intervento in seguito a delle fratture su varie parti del corpo, i medici sono riusciti a salvarle una delle gambe e ora si trova in Rianimazione in prognosi riservata. Giulia Spiga, anche lei diciannovenne e residente a Quartu, si trova invece nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Brotzu con un trauma cranico giudicato “importante” dai medici, tanto che appare difficile che la prognosi possa essere sciolta a breve. Tutte e due hanno prima sbattuto sul cofano e poi sul parabrezza della macchina, prima di cadere violentemente sull’asfalto.
Gli agenti della polizia Locale, guidati dal comandante Guido Calzia, hanno già avuto modo di sentire la guidatrice, che non ha riportato ferite e che al momento non risulta indagata. Fondamentale, per capire se il tragico investimento, poco prima delle del mattino, sia avvenuto o meno sulle strisce pedonali del viale, saranno le immagini riprese da una videocamera. I filmati sono già tra le mani degli agenti, che li visioneranno tra oggi e domani. Nell’attesa, ci sono i parenti e gli amici di Gaia e Giulia che pregano per le due ragazze e sperano di ricevere buone notizie dai due ospedali.


In questo articolo: