Tragedia a Rimini: si butta dal tetto con il figlio di 6 anni

Una donna di 40 anni, Graziana Elga Todaro,  si è gettata dal tetto della palazzina di 5 piani in cui abitavano i genitori con in braccio il suo bimbo di 6 anni. Purtroppo, sono morti entrambi sul colpo.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Dramma a Rimini, accaduto ieri. Una donna di 40 anni, Graziana Elga Todaro,  si è gettata dal tetto della palazzina di 5 piani in cui abitavano i genitori con in braccio il suo bimbo di 6 anni. Purtroppo, sono morti entrambi sul colpo. Da quanto si apprende, la donna aveva accompagnato come ogni mattina il piccolo dai nonni prima di andare a lavoro, in una profumeria. Il bimbo sarebbe andato poi al centro estivo. Questa volta però, Graziana è salita direttamente sul tetto della palazzina e si è lanciata nel vuoto. Sono stati i vicini ad allertare le forze dell’ordine e il 118, raccontando di aver sentito prima un urlo e poi un tonfo. Non ci sono dubbi che si tratti di suicidio, poiché la donna- che soffriva da tempo di depressione- ha lasciato diversi biglietti per i genitori e il compagno in cui spiegava il suo gesto. Nella sua borsa sono stati anche ritrovati gli antidepressivi che assumeva. Sembra inoltre che con  compagno, dipendente delle Ferrovie dello stato, fosse in atto una crisi che stesse portando la coppia ad una separazione imminente. Questo avrebbe sconvolto ulteriormente gli equilibri, soprattutto perché la donna era decisa a tenere con sè il bambino. Il padre del piccolo però non era d’accordo, preoccupato per i problemi psicologici di Graziana. Sono in atto tutte le indagini di rito nonostante la dinamica di questa tragedia (anche della solitudine) sia tristemente chiara. Un dramma che porta alla mente ciò che era accaduto appena qualche mese fa sempre in Romagna, a Ravenna, quando un’altra madre aveva tentato l’insano gesto, ma morì solo la bambina.


In questo articolo: