Tempesta di fuoco nel Montiferru, la Procura di Oristano indaga per “incendio colposo aggravato”

Questa è l’ipotesi sollevata dalla Procura oristanese dopo il rogo che ha devastato il Montiferru. Al momento non ci sono indagati.

Incendio colposo aggravato. Questa è l’ipotesi sollevata dalla Procura oristanese dopo il rogo che ha devastato il Montiferru. Al momento non ci sono indagati. La notizia sul sito dell’Ansa.
Anche Europa Verde ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Oristano sul sistema di prevenzione antincendio “inadeguato” rispetto al focolaio partito da un’auto incendiata tra venerdì sera e sabato mattina tra Bonacardo e Santu Lussurgiu, per poi propagarsi a un’azienda agropastorale.
Già Il 2019 era stato dichiarato anno record per gli incendi forestali, tuttavia nell’estate del 2020 gli incendi sono aumentati del 20% secondo un rapporto curato da Coldiretti. “Una situazione, quindi che si doveva e poteva prevedere”, dichiara Europa Verde, “continuiamo a domandarci perché non si siano presi provvedimenti acquistando nuovi Canadair, considerando che anche negli anni scorsi si era certificata l’insufficienza di questi mezzi di soccorso indispensabili per fronteggiare prontamente la situazione”.


In questo articolo: