apertura / 22 Gennaio 2022

Berlusconi rinuncia al sogno Quirinale: “Ho i numeri ma mi ritiro per responsabilità nazionale”

Il leader di Forza Italia diserta il vertice di centrodestra e manda una lettera in cui spiega le ragioni della sua decisione. Poi incalza Draghi: resti a Palazzo Chigi alla guida del governo. Salvini e Meloni pronti a fare un altro nome “senza i veti della sinistra”. E la coalizione si ricompatta sul no corale al passaggio del premier al Colle. Prende quota l’ipotesi Casini, Renzi è il gran tessitore che ora punta a fare il capo di un nuovo grande centro

Di Sara Panarelli