Speranza telefona a Nieddu, è ufficiale: “La Sardegna ritorna in zona bianca”

Il sigillo finale è arrivato, il ministero della Salute conferma l’entrata in zona bianca per l’Isola. Dalla settimana prossima riapre e riparte praticamente tutto e sparisce il coprifuoco. La Sardegna è tra le prime regioni a “liberarsi” da tantissime restrizioni

“La Sardegna è in zona bianca”. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha telefonato all’assessore regionale della Sanità Mario Nieddu per confermargli il cambio di colore dell’Isola. Dalla settimana prossima cadono praticamente tutti i divieti (resta l’obbligo del distanziamento e dell’utilizzo della mascherina), la nostra regione è tra le prime a cambiare colore e a beneficiare di una situazione di quasi totale libertà. Cade il coprifuoco,  via libera a matrimoni e cerimonie, parchi tematici e di divertimento, fiere ed esposizioni, corsi di formazione, piscine coperte, impianti sportivi al chiuso, centri benessere, convegni e congressi, centri culturali, sale giochi, bingo, sale scommesse e casinò.
Un record per la Sardegna e un tesoro da non gettare assolutamente alle ortiche. L’estate è dietro l’angolo, i turisti stanno già prenotando le vacanze nella nostra Isola. La zona bianca va, quindi, difesa a tutti i costi.


In questo articolo: