Slot machine irregolari e spaccio di droga, sbarrato per un mese il bar Central Station a Cagliari

Sigilli alle serrande e multa da 70mila euro per i gestori del bar davanti alla stazione di piazza Matteotti. La decisione arriva dopo il blitz della polizia di due giorni fa, culminato con l’arresto di uno spacciatore

Trenta giorni di chiusura e settantamila euro di multa: questa la decisione presa dal questore di Cagliari, al bar Central Station di piazza Matteotti arrivano i sigilli degli agenti della polizia amministrativa. L’operazione è in corso proprio in questi minuti. La decisione arriva a due giorni dal blitz compiuto dagli agenti all’interno del locale: in quell’occasione erano stati compiuti dei controlli su delle slot machine ed era stata arrestata una persona. Il bar, stando ai rilievi svolti dagli agenti, era frequentato anche da persone dedite allo spaccio di droga. Quindi, impugnando l’articolo del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, è arrivata l’ordinanza del questore.

 

Non solo: stando a fonti interne alla questura, la chiusura del bar potrebbe durare più a lungo. Sono infatti al vaglio tutti i riscontri fatti dai funzionari della Asl, e della divisione della polizia amministrativa, ai sensi dell’articolo 110 Tulps in merito a possibili “condizioni igienico-sanitarie” carenti.