Sinnai, ubriaco aggredisce la madre e il fratello disabile lanciando loro un blocchetto: arrestato

Non era la prima volta che aveva reazione violente, era già stato denunciato in passato. Quando i militari sono intervenuti lo hanno trovato l’uomo, un 60enne di Sinnai, in evidente stato di alterazione psicofisica che aggrediva e minacciava l’anziana madre e il fratello disabile. E’ arrivato a lanciargli contro un blocchetto di cemento

I carabinieri di Sinnai sono intervenuti in un’abitazione dopo una segnalazione per una lite in famiglia. Quando sono arrivati hanno trovato A.R. 60enne del posto, in evidente stato di alterazione psicofisica,  per eccesso di sostanze alcoliche, che lanciava un blocchetto di cemento contro la povera madre e il fratello disabile. Che miracolosamente sono rimasti illesi. Non riuscendo nell’intento, l’uomo, nonostante la presenza dei militari ha continuato a inveire con frasi minacciose contro i familiari che nel frattempo terrorizzati si erano barricati in casa. Gli uomini dell’Arma hanno quindi messo fine alle violenze evitando ulteriori e ben più gravi conseguenze. Sul posto è intervenuto anche il personale sanitario.

Gli accertamenti  hanno appurato che poco prima era scoppiato un litigio per futili motivi, scaturito con una violenta colluttazione con un altro fratello intervenuto in difesa della madre.  L’aggressore, non nuovo a tali condotte, in passato già portate all’attenzione della Stazione Carabinieri di Sinnai con diverse denunce da parte dei familiari, d’intesa con il Pubblico Ministero, è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Dopo aver passato la notte in caserma, questa mattina  è stato accompagnato al Tribunale di Cagliari per l’udienza con rito direttissimo al termine della quale, convalidato l’arresto, il giudice ha concesso i termini a difesa all’indagato, aggiornando l’udienza al prossimo 15 ottobre.  Inoltre, ha rimesso in libertà l’uomo, stabilendo però la misura del divieto di avvicinamento a una distanza non inferiore a 200 metri dalla casa familiare e ai luoghi abitualmente frequentati.


In questo articolo: