Sinistra Sarda si presenta: “Siamo la lista con più donne candidate”

La presentazione dei candidati della lista comunista a Cagliari

“Col fenomeno della globalizzazione, in pieno svolgimento, il ruolo dei comunisti diventa ancor più importante. In una società assillata dal profitto e nella quale alcuni gruppi imprenditoriali propongono il dimezzamento dello stipendio dei lavoratori è necessaria una forza politica che lotti per la tutela dei diritti”: parola di Giuseppe Stocchino, Consigliere Regionale di Rifondazione Comunista e capolista alle imminenti consultazioni della lista Sinistra Sarda, progetto politico nel quale Rifondazione Comunista e Partito dei Comunisti Italiani hanno trovato unità di intenti. Durante la presentazione della lista del collegio di Cagliari, Marxina Casula del Pdci spiega: “Sinistra Sarda è un progetto valido e non un mero cartello elettorale. I nostri candidati provengono da ogni settore della società, ed è composta da persone energiche ed impegnate nel campo culturale, sociale ed imprenditoriale. Siamo la lista in assoluto col maggior  numero di donne candidate, motivo d’orgoglio per noi”. Il dialogo e il confronto è la strada maestra secondo Giovannino Deriu, Segretario regionale di Rifondazione Comunista: “Abbiamo discusso con Sel sull’opportunità di un progetto unitario, ma per ora rimangono alcune distanze di carattere politico. E il rapporto col PD è positivo: non abbiamo partecipato alle primarie, ma dopo l’affaire Barracciu crediamo che la nomina di Pigliaru sia di prestigio e di alto valore”.

Matteo Meloni


In questo articolo: