Silanus, vaccinati ospiti e operatori della Rsa “Gli Ulivi”: tra loro anche nonno Pietro di 98 anni

Il previsto richiamo è fissato per metà marzo, quando verranno vaccinati per la prima volta anche tutti gli altri ospiti.  

Si è conclusa nelle scorse ore I’attesa vaccinazione anti Covid all’interno della Residenza “Gli Ulivi” di Silanus, gestita dal gruppo “Sereni Orizzonti” e tuttora Covid free. I medici e gli infermieri dell’Ufficio Igiene di Macomer hanno infatti somministrato l’antidoto a 9 operatori e ai 6 ospiti della struttura che sono sempre risultati negativi, il più anziano dei quali è il signor Pietro Francesco Ortu di 98 anni. Il previsto richiamo è fissato per metà marzo, quando verranno vaccinati per la prima volta anche tutti gli altri ospiti.  

Per il direttore Tommaso Moretti si tratta di un momento a lungo atteso «che premia gli sforzi di tutti coloro – infermieri, oss, fisioterapista, educatrice, manutentore, addette alle cucine e alle pulizie – che in un anno terribile e faticoso hanno lavorato con professionalità e straordinaria abnegazione per preservare la salute di tutti gli assistiti. Grazie alla vaccinazione la nostra struttura viene adesso messa definitivamente in sicurezza. Ecco perché guardiamo con grande fiducia al 2021, pronti ad accogliere in struttura ulteriori nuovi ospiti». 


In questo articolo: