Sicurezza a Cagliari, vigili mai più da soli: blitz a turno con carabinieri, polizia e fiamme gialle

Quando andranno a fare gli interventi più delicati le squadre della polizia municipale cagliaritana saranno accompagnate dalla pubblica autorità: polizia, carabinieri o guardia di finanza. L’annuncio stamattina durante la commissione Sicurezza da parte dell’assessore Spano

Mai più da soli. Quando andranno a fare gli interventi più delicati le squadre della polizia municipale cagliaritana saranno accompagnate dalla pubblica autorità: polizia, carabinieri o guardia di finanza. L’annuncio stamattina durante la commissione Sicurezza da parte dell’assessore competente Paolo Spano.

“Ma vi prego non chiamatela scorta”, chiede Marcello Polastri presidente della commissione Sicurezza, “faranno insieme gli interventi più delicati. Ad esempio quando dovranno andare a verificare gli ambulanti abusivi andranno con la Finanza. E quando dovranno effettuare un tso andranno con un assistente sociale”.

“Sarà una compresenza”, sottolinea Anna Puddu, consigliera comunale dei Progressisti che in commissione ha polemizzato con Spano, “e questo potrebbe anche andare bene. Il problema è che l’assessore ha dichiarato di non leggere di dati ma ha spiegato che legge le segnalazioni che pervengono e che quindi bisogna affrontare la situazione. C’è quindi schizofrenia tra le dichiarazioni programmatiche del sindaco Truzzu che parla di strategia integrate, e non solo di controllo sociale, e la posizione di Spano che confonde il disagio urbano con la criminalità. Perché solo quest’ultima si combatte con politiche di sicurezza, mentre il disagio urbano va affrontato con politiche di welfare”.