Carbonia, si masturba in treno davanti a una studentessa: arrestato 22enne richiedente asilo

Approfittando della momentanea assenza di altri viaggiatori nello scompartimento, il ventunenne si è abbassato i pantaloni e ha cominciato a compiere inequivocabili atti di autoerotismo, esibendosi alla studentessa, incurante del pericolo che al gesto morboso potesse assistere anche qualche minore

Compie atti di autoerotismo sul treno davanti a una studentessa: arrestato un ventiduenne extracomunitario.
Durante un viaggio sulla tratta da Villamassargia a Carbonia, sul treno regionale 12990, intorno alle 13:45, una studentessa ventiduenne che stava rientrando da Cagliari a Carbonia, è stata vittima delle attenzioni morbose di un ventunenne extracomunitario, richiedente asilo, residente a Narcao ma abitante a Carbonia, già noto alle Forze dell’Ordine.
A metà strada del viaggio, quasi in procinto di giungere a destinazione, approfittando della momentanea assenza di altri viaggiatori nello scompartimento, il ventunenne si è abbassato i pantaloni e ha cominciato a compiere inequivocabili atti di autoerotismo, esibendosi alla studentessa, incurante del pericolo che al gesto morboso potesse assistere anche qualche minore.
La giovane dopo un primo momento di incredulità e sbigottimento è riuscita a scappare invocando aiuto al capotreno che a sua volta ha tempestivamente chiamato il 112. All’arrivo in stazione l’extracomunitario ha trovato la pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Carbonia che lo hanno immediatamente arrestato. Tradotto agli arresti domiciliari presso l’abitazione dov’era ospite a Carbonia, lunedì mattina sarà condotto davanti al Giudice del Tribunale di Cagliari, per la convalida dell’arresto, e per rispondere della grave accusa.  

In questo articolo: