Si blinda anche Soleminis, scatta la zona rossa: “Il risultato di atteggiamenti non adeguati”

Un’altra città sarda va in lockdown, accertati tanti contagi Covid, anche con varianti. La sindaca Pireddu: “Piazze, bar e ristoranti chiusi”. Tutti i dettagli

La zona rossa scatta anche a Soleminis, sono così 11 le città sarde finite in lockdown. Nel paesino di 1800 anime a diciotto chilometri da Cagliari sono stati riscontrati tanti contagi Covid, alcuni caratterizzati dalla presenza delle varianti. E la sindaca Rita Pireddu non ha potuto seguire nessun’altra strada se non quella del “tutti a casa”. È lei stessa ad annunciarlo con un post su Facebook: “Sono davvero molto sconfortata e triste nel dover dare questa comunicazione ma purtroppo mi corre l’obbligo. L’Ats ha comunicato la necessità di adottare stringenti misure anti diffusione del contagio da Sars CoV2. Di conseguenza è in corso di pubblicazione l’ordinanza di adozione, per il comune di Soleminis, di alcune delle misure previste dal Dpcm del 2/3/2021, che stabilisce le regole per le cosiddette zone rosse. Questo a causa del crescente numero di contagi, tanti dei quali caratterizzati da forme di variante del virus”, spiega la sindaca. 

 

 

È giù, di seguito, il già noto elenco di chiusure e disagi: “Dispiace tutto questo, perché sarà motivo di forte disagio per le famiglie che dovranno confrontarsi con la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale: scuola materna, elementare e medie, per essere rapida.
Sarà vietato ogni spostamento da e per il Comune di Soleminis, ranne che per comprovate esigenze di lavoro, salute e reale necessità. Sarà purtroppo vietata la consumazione di alimenti all’interno di ristoranti, pizzerie, bar: sarà consentito solo l’asporto e sarà vietato stazionare nelle adiacenze di questi locali. Saranno chiuse le piazze. Sarà vietata ogni forma di attività sportiva, anche all’aperto”. 

 

 

E la Pireddu è netta: “Questo il risultato di atteggiamenti non adeguati alla situazione del momento. Certamente non dalla grandissima parte di voi. Ma è sufficiente che un piccolo gruppo di persone abbiano dei comportamenti irresponsabili che il danno è fatto e lo paghiamo tutti quanti. Mi dispiace ma sono davvero molto molto amareggiata”. 


In questo articolo: