Sestu, disoccupato si toglie la vita: colletta in paese per il funerale

Sestu si mobilita per realizzare una celebrazione d’addio dignitosa al disoccupato del paese che si è tolto la vita due giorni fa. La sindaca Secci: “Comune pronto a fare la sua parte”. I carabinieri indagano su alcune minacce che qualche giorno fa il giovane avrebbe subito su facebook

“Una colletta per il funerale”. Sestu si mobilita per realizzare una celebrazione d’addio dignitosa al disoccupato del paese che si è tolto la vita due giorni fa. “Salve, a tutti chiedo un umile gesto”, si legge nella pagina facebook “Tutti gli abitanti di Sestu”, “chi è disposto a fare assieme a me una piccola corona di fiori per una persona sfortunata nella vita ma che almeno diamo una sepoltura dignitosa stando vicino almeno il giorno in cui se ne andato”.

Coinvolta anche l’amministrazione. “Il Comune farà tutto il possibile anche per il funerale”, assicura la sindaca Paola Secci, “noi lo conoscevamo come un bravissima persona. Per tutto il paese era un bravo ragazzo”. La sindaca sottolinea l’impegno dell’amministrazione sul fronte dei servizi sociali per i quali il Comune spende oltre 4 milioni e mezzo di euro l’anno.

L’indagine. I carabinieri indagano su alcune minacce che qualche giorno fa il giovane avrebbe subito su facebook.

en.ne.


In questo articolo: