Sequestro lampo a San Basilio, tre arresti: imprenditore nel mirino

Gabriele Arca sequestrato e minacciato con le armi per un riscatto di 13 mila euro. Nella banda c’era anche una donna, finita in trappola


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

 Imprenditore sequestrato a San Basilio. Un sequestro lampo con la richiesta di denaro,13mila euro . Oggi i carabinieri hanno arretstato tre persone a San Basilio: si tratta di Fabrizio Laconi, di 33 anni, allevatore di Siurgus Donigala, la compagna Barbara Maxia, di 33, casalinga di San Basilio, e Fabrizio Cancedda, di 57, pensionato originario di Siurgus Donigala ma residente a Selargius. Durissima l’accusa: avrebbero sequestrato e tentato do icattare l’imprenditore Gabriele Arca, di 59 anni,  un imprenditore specializzato negli infissi in alluminio, titolare di una ditta. Si erano presentati all’appuntamento per trattare una vedita relativa a delleattrezzatrure per il bed and breakfast, ma era una trappola: l’uomo è stato sequestratonel tentativo di estorcergli il denaro. Per questo è stato portatoin campagna e minacciato con una pistola, poi abbandonato sulla statale 13 dopo la promessa della consegna del riscatto. Sercondo le indagini dei carabinieri, il regista incappucciato del sequestro era proprio Cancedda. Oggi i tre arresti.