Selargius, la svolta rifiuti: il Comune dà l’esempio e abbassa la Tari ai cittadini

Ribassi dal due al quattro per cento per singola utenza e agevolazioni per le famiglie numerose e diverse tipologie di attività. “Grazie alle ottime percentuali di raccolta differenziata, siamo riusciti ad abbassare la Tari”, annuncia il sindaco Gigi Concu

Ribassi dal due al quattro per cento per singola utenza e agevolazioni per le famiglie numerose e diverse tipologie di attività. “Grazie alle ottime percentuali di raccolta differenziata, siamo riusciti ad abbassare la Tari”, annuncia il sindaco Gigi Concu, che guarda già avanti: “Considerando il record assoluto dell’ottanta per cento raggiunto a gennaio non escludiamo la possibilità di ritoccare ulteriormente le tariffe per il prossimo anno”.  Numeri alla mano: “Parliamo di lievi ma comunque significativi ribassi, dovuti al risparmio di circa 350 mila euro conseguito tra il 2017 e il 2016, riconducibile principalmente ai minori oneri di trasporto e smaltimento, e ai maggiori proventi ricavati dalla vendita dei rifiuti valorizzabili (carta-cartone, vetro-alluminio, plastica)”, sottolinea l’assessore al Bilancio Sandro Porqueddu. “In piu, grazie a un apposito stanziamento di bilancio di circa 200 mila euro è stato possibile finanziare agevolazioni nei confronti dei nuclei familiari da cinque componenti in su e di alcune tipologie di attività esplicitate nel Regolamento IUC (musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto, alberghi, parrucchieri, barbieri, estetisti, attività di somministrazione, ortofrutta, pescherie, rivendite di fiori e piante e pizzerie al taglio)”, aggiunge il primo cittadino. “Per tre anni siamo riscuoti a tenere le tariffe invariate, essere riusciti persino ad abbassarle credo sia un traguardo importantissimo per ogni amministrazione”.

Le tariffe si abbassano, la percentuale di raccolta differenziata continua a crescere. E arriva al record di sempre. “I dati di gennaio 2018 sono decisamente positivi”, commenta Federica Puddu, direttore del Servizio di Igiene urbana e Verde pubblico del Comune. “Siamo arrivati all’ottanta per cento, una percentuale mai raggiunta, frutto del monitoraggio attento sia sull’operato di Campidano Ambiente sia sul più o meno corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini”, spiega. “Proseguiremo in questo senso, con l’obiettivo di eliminare le criticità che permangono in alcuni punti del territorio comunale”.


In questo articolo: