Sbarchi a ripetizione in Sardegna, 52 algerini arrivati in poche ore con 3 barchini

Gli sbarchi sono stati intercettati alle 6, alle 7.30 e alle 8 in diverse località del Sulcis. Tutti adulti maschi e in buone condizioni di salute, sono stati accompagnati nel centro di prima accoglienza di Monastir

Stamattina alle 6 a Sant’Anna Arresi i carabinieri della Stazione di Santadi, su segnalazione giunta alla centrale operativa della Compagnia di Carbonia sono intervenuti in località Porto Pino e hanno rintracciato 4 cittadini extracomunitari, tutti maschi e adulti tunisini, in apparenti buone condizioni di salute, arrivati con un barchino di 5 metri con motore fuoribordo, sottoposto a sequestro. Un’ora e mezzo più tardi, alle 7.30, nella medesima località, i carabinieri della Stazione di Tratalias hanno rintracciato 19 cittadini extracomunitari tutti maschi adulti algerini anch’essi apparentemente in ottime condizioni di salute. Erano giunti a bordo di un barchino di 5 metri con motore fuoribordo pure sottoposto a sequestro. I 23 soggetti complessivi sono stati trasportati con mezzo di una ditta convenzionata presso il centro di accoglienza di Monastir scortati da personale della Stazione Carabinieri di Giba. Quasi contemporaneamente a Portoscuso i carabinieri della locale Stazione, a seguito di una segnalazione giunta alla centrale operativa della Compagnia di Iglesias, sono intervenuti in località Portopaglietto ove hanno rintracciato altri 21 cittadini nordafricani, tutti maschi adulti, anche loro in ottime condizioni di forma, che si sono dichiarati algerini, anche loro trasportati a Monastir. le imbarcazioni sequestrate sono a disposizione dell’autorità giudiziaria.


In questo articolo: