Sassari, la denuncia del Grig: “Perché tagliare centinaia di alberi ad alto fusto?”

“Recentemente sono stati tagliati centinaia di alberi (forse 240), ma non se ne conoscono le motivazioni”.

Sassari, la denuncia del Grig: “Perché tagliare centinaia di alberi ad alto fusto?”.

“Tanto si parla di cambiamenti climatici, di incendi distruttivi di boschi, di incrementi del verde pubblico cittadino e poi vengono tagliati centinaia di alberi ad alto fusto dentro un’azienda agricola pubblica senza che se ne sappia nulla.

E’ quanto accaduto recentemente presso l’azienda agricola e centro di ricerca AGRIS di Bonassai, nella Nurra di Sassari.

L’azienda pubblica è anche sede del Centro di recupero della fauna selvatica (C.A.R.F.S.).

Recentemente sono stati tagliati centinaia di alberi (forse 240), ma non se ne conoscono le motivazioni.

L’Associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) ha, quindi, inoltrato (14 novembre 2021) una specifica istanza di accesso civico e informazioni ambientali al Ministero della Transizione Ecologica, alla Direzione generale dell’Agenzia AGRIS e al Comune di Sassari per conoscere le motivazioni del taglio e se siano previste nuove messe a dimora di alberi in sostituzione.

Il contrasto ai cambiamenti climatici parte anche dalle piccole cose”.


In questo articolo: