Sarroch, scatta la zona rossa: vietati gli spostamenti se non per comprovate esigenze lavorative

SARROCH IN LOCKDOWN-Non si può far visita a parenti e amici se non per i casi di persone non autosufficienti. Bar aperti sino alle 18 ma solo per l’asporto. 

Sarroch, scatta la zona rossa: vietati gli spostamenti se non per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute. Non si può far visita a parenti e amici se non per i casi di persone non autosufficienti. Bar aperti sino alle 18 ma solo per l’asporto.
Lockdown per la comunità amministrata da Salvatore Mattana: come ha anticipato ieri il primo cittadino a Radio CASTEDDU, per 14 giorni saranno in vigore rigide restrizioni per arginare la diffusione del coronavirus a seguito dei numerosi contagi, 50, registrati nelle ultime due settimane.
Ecco nei dettagli cosa si potrà fare e quali attività commerciali potranno rimanere aperte: sono consentiti gli spostamenti fuori dal comune per la didattica in presenza. Supermercati, farmacie, tabaccherie ed edicole, cartolerie, drogherie, distributori di carburanti, rivendite di materiali edili ed elettrici e beni di prima necessità rimarranno aperti, come le lavanderie e le pompe funebri. Sono sospese le attività di barbieri, parrucchieri ed estetisti.
I ristoranti potranno lavorare sino alle 22 solo con consegna a domicilio e asporto.
Scuola: sospese le attività dei servizi educativi dell’infanzia; didattica a distanza per le scuole elementari e medie.
Per le attività sportive, sono sospese quelle nei centri sportivi, mentre sarà consentito individualmente svolgere attività motoria in prossimità della propria abitazione e attività sportiva esclusivamente all’aperto e individualmente.
Chiusi al pubblico anche gli uffici comunali, il centro sociale e la biblioteca.


In questo articolo: