Sarroch e la Sardegna piangono Massimiliano Schirru: “Fai buon viaggio, campione”

Il ragazzo, morto durante un’immersione nel mare di Pula, lavorava per una società di informatica alla Sarlux. Il padre William è un sindacalista conosciuto e molto stimato: lacrime e choc per la sua scomparsa

Lacrime e choc a Sarroch per la morte di Massimiliano Schirru. Trent’anni, lavoratore alla Italteleco della Sarlux, è lui ad aver perso la vita nelle acque di Pula. Stava partecipando ad una battuta di pesca quando, purtroppo, non è più riemerso. L’allarme è stato dato subito dal suo compsnno di pesca e sul posto sono arrivati i sommozzatori dei Vigili del fuoco insieme alla Capitaneria di porto. Il corpo, ormai privo di vita, è stato portato a riva a Perd’e Sali, nel porticciolo. Quando non lavorava, nel tempo libero, Massimiliano Schirru faceva pugilato e, appunto, immersioni. Proprio questa sua ultima passione, disgraziatamente, gli è stata fatale.

 

E Sarroch è sotto choc per la perdita improvvisa del suo giovane concittadino. Il padre William è un sindacalista molto stimato e conosciuto. Tantissimi i messaggi di cordoglio degli amici e dei conoscenti sulla sua pagina personale di Facebook.


In questo articolo: