Sardegna superstar, numeri pazzeschi: 600mila turisti in meno di 20 giorni

E’ boom per l’isola, oggetto del desiderio di vacanzieri italiani e stranieri. Record di arrivi nei porti e negli aeroporti, con dati che superano addirittura quelli del 2019, l’ultimo anno prima del Covid. La voglia di tornare alla normalità dopo due anni è più forte anche dei prezzi folli che imperversano

La Sardegna superstar si riprende con gli interessi tutto quello che la pandemia gli ha portato via nelle ultime due stagioni turistiche. Che sarebbe stata un’estate boom era nell’aria, ma i numeri hanno già superato le aspettative, con 600mila turisti arrivati in porti e aeroporti nelle prime tre settimane di luglio. Ad agosto andrà ancora meglio, le prenotazioni registrano quasi ovunque il tutto esaurito e l’isola resta l’oggetto del desiderio dei turisti italiani e stranieri, nonostante i prezzi folli e totalmente fuori controllo di voli, traghetti, auto a noleggio e poi cibo e benzina e tutto quello che serve a passare un paio di settimane in relax e senza rinunciare ai comfort.

I numeri non lasciano dubbi: nei soli primi 10 giorni di luglio, gli arrivi nei porti sono cresciuti del 21% rispetto al 2021 e dell’11% rispetto al 2019, che fu già un anno record. Più 34% negli aeroporti fino a domenica scorsa rispetto al 2021 e l’1% in più nei confronti del 2019, nonostante le difficoltà che in queste settimane si sono registrate nel trasporto aereo.

 

E mentre Federalberghi spiega che in questa situazione così particolare, con la pandemia ancora in corso, la soluzione preferita resta quella del last minute, si attende il banco di prova di settembre e ottobre che, in quest’anno così positivo per la Sardegna, potrebbe riservare ancora sorprese in termini di presenze.


In questo articolo: