Sardegna e Coronavirus, “arresto sino a tre mesi o multa sino a 206 euro per chi non si mette in isolamento al rientro dalle zone rosse”

Tutti a casa per 14 giorni, la decisione riguarda con multe salate i sardi che sono stati in Lombardia o nelle altre zone rosse o chi provenga dalle province a rischio Coronavirus. Lo stabilisce l’ordinanza urgente emanata oggi dal governatore Solinas


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sardegna e Coronavirus, arresto sino a tre mesi o multa sino a 206 euro per chi non si mette in isolamento al rientro dalle zone rosse. Tutti a casa per 14 giorni, la deiciione riguarda con multe salate i sardi che sono stati in Lombardia o nelle altre zone rosse o chi provenga dalle province a rischio Coronavirus. Lo stabilisce l’ordinanza urgente emanata oggi dal governatore Solinas, che fa riferimento preciso all’applicazione dell’articolo 650 c.p, , fatto salvo che il fatto che non costituisca più grave reato. E l’art. 650 del codice penale parla chiaro: “Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità (1) per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene (2), è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato [337, 338, 389, 509] (3), con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro”. Secondo l’ordinanza straordinaria emanata domenica pomeriggio dalla Regione, “i Prefetti competenti territorialmente assicurano l’esecuzione delle misure disposte”.

La disposizione urgente della Regione: tutti gli individui che hanno fatto ingresso in Sardegna provenienti dalla Lombardia e dalle province di Modena, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Rimini, Pesaro e Urbino, Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio Ossola, Vercelli, Padova, Treviso e Venezia, che hanno fatto ingresso in Sardegna a partire da oggi dovranno obbligatoriamente:


In questo articolo: