Sardegna, cresce il numero di sindaci che dicono no alla candidatura: rinuncia anche Scano di Decimoputzu

Con una bella lettera inviata ai suoi cittadini, il sindaco di Decimoputzu annuncia di ignorare la sua carriera politica per il bene del suo paese

Sardegna, cresce il numero di sindaci che dicono no alla candidatura: rinuncia anche Scano di Decimoputzu. Nei giorni scorsi anche Carla Medau, sindaca di Pula, aveva detto no alla candidatura del Pd. Con una bella lettera inviata ai suoi cittadini, il sindaco di Decimoputzu annuncia di ignorare la sua carriera politica per il bene del suo paese: “Carissime concittadine, carissimi concittadini, amiche e amici,
le elezioni regionali sono ormai alle porte e noi cittadini, il 24 Febbraio saremo chiamati alle urne per scegliere i rappresentanti del nostro governo. Ritengo sia giusto e doveroso, di fronte alle molteplici domande che in tanti mi avete posto, comunicare che non sarò tra i candidati per il rinnovo del Consiglio Regionale. La mia decisione nasce da un’attenta e ponderata valutazione che mi ha portato alla convinta e consapevole scelta di continuare ad occuparmi unicamente della comunità di Decimoputzu. Come ben sapete il lavoro del Sindaco richiede una presenza costante e un impegno che assorbe grandi energie per coordinare i servizi, le attività e cercare di esaudire le molteplici richieste nell’interesse della collettività. Tuttavia, mi sento onorato e orgoglioso che diversi rappresentanti di schieramenti politici mi abbiano invitato e più volte incoraggiato alla candidatura per mettermi a servizio dei sardi, un compito di grande responsabilità e di oneroso impegno. Dopo un’attenta analisi anche su quelli che potevano essere gli eventuali vantaggi per la stessa comunità putzese, ho deciso di ignorare la mia carriera politica e ho scelto di continuare a dedicarmi con la massima dedizione solamente a Decimoputzu , il mio paese, che vorrei vedere crescere e migliorare giorno per giorno con la collaborazione dei miei compaesani. Ritengo che fare il sindaco e toccare con mano le problematiche delle persone e delle famiglie sia il privilegio più alto di chi fa politica.
Permettetemi di ringraziare ancora una volta il popolo di Decimoputzu per avermi dato l’opportunità di amministrare ed essere a loro disposizione.
Rivolgo a tutti i candidati alle elezioni regionali i miei migliori auguri


In questo articolo: