Alluvione e grave incidente alla Saras: maxi esercitazione a Capoterra e Sarroch

Al via l’esercitazione Bentu Estu: in campo Esercito, Aeronautica, Polizia, Carabinieri, Finanza, Capitaneria di Porto, 118, Croce Rossa e i Comuni di Capoterra e Sarroch. Simulata un’alluvione e l’incendio di un serbatoio nella raffineria

Un’esercitazione per affrontare una grave emergenza alluvionale e un incidente alla Saras. Oggi si è svolta nei territori di Capoterra e Sarroch, l’esercitazione “Bentu Estu 2021”, con il coordinamento della Prefettura di Cagliari e la partecipazione del Comando Militare Esercito Sardegna, Aeronautica Militare, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Capitaneria di Porto, Servizio di Soccorso Sanitario 118 di Areus, la Croce Rossa Militare ed i Comuni di Capoterra e Sarroch.

Le emergenze simulate scaturivano da un evento meteo con rischio ( medio-alto) idrogeologico nel sud Sardegna e conseguentemente un evento “alluvionale” con successiva evoluzione in uno scenario incidentale di “Rischio Convenzionale NBCR” (Nucleare Biologico Chimico Radiologico). All’interno di una attività a rischio di incidente rilevante, con l’incendio di un serbatoio a tetto galleggiante di petrolio greggio.

Per l’esercitazione ed al fine di consentire a tutte le diverse forze in campo di poter svolgere le proprie attività esercitative istituzionali, tutti gli operatori statali, regionali e comunali hanno avuto assegnati compiti pre-determinati.

Nell’esercitazione questo comando ha voluto testare il sistema di “Comando e Controllo dell’Incidente” allestendo in zona operativa il Posto di Comando Avanzato “P.C.A”.

Dal P.C.A. è stato possibile far dialogare i coordinatori delle diverse forze in campo direttamente con il Centro di Coordinamento dei Soccorsi (C.C.S.) riunito in Prefettura, attraverso l’utilizzo di una piattaforma per videoconferenze.

Nel C.C.S. è stata poi condivisa la piattaforma digitale “geoportale”, una carta geografica digitale con la georeferenziazione dell’attività operativa svolta nell’esercitazione, con i punti relativi dei luoghi di interventi, la tipologia dell’emergenza, quella degli automezzi, le forze impiegate, il numero di persone soccorse, feriti e dispersi e con l’attività di soccorso, aggiornati in tempo reale.

L’esercitazione si è conclusa raggiungendo tutti gli obiettivi prefissati e coinvolgendo il personale operativo ed i Servizi dell’Unità di Crisi Locale-Posto di Comando Avanzato, Topografia Applicata al Soccorso, Servizio Telecomunicazioni Radio VF, Servizio Informatico, Servizio Nucleare Batteriologico Chimico e Radiologico, il Servizio di Comunicazione e Informazione Istituzionale ed in Emergenza ed il Centro Documentazione Video del Comando.

 

 

 


In questo articolo: