Sant’Antioco, mille euro di multa al bagnino per un bicchiere d’acqua fuori postazione: “Gliela pago io”

Un sorso d’acqua salatissimo per un giovane, Nicola Diana. La Guardia Costiera, non trovandolo nella postazione, gli ha appioppato un verbale da infarto. Il titolare dello stabilimento, Giancarlo Melargo: “È quanto il suo stipendio, aiuterò il mio dipendente e gli pagherò la sanzione”

Una multa da mille euro, staccata dagli uomini della Guardia Costiera, a un giovane bagnino sardo, Nicola Diana, 25 anni, per essersi spostato dalla sua postazione e avere bevuto un bicchiere d’acqua. Una sanzione da capogiro per avere “abbandonato la postazione”. Il fatto è avvenuto nello stabilimento balneare Penelope, a Maladroxia. Il giovane avrebbe cercato di giustificarsi, ma è stato tutto inutile. 1032 euro di sanzione per avere abbandonato il suo punto di controllo e sorseggiare un bicchiere dell’acqua in una delle tante giornate torride che non stanno risparmiando nemmeno la costa antiochense. Il fatto è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri e le strade sono due: o pagare la sanzione o fare ricorso e sperare di vincerlo.
Il titolare del Penelope, Giancarlo Melargo, ha subito saputo della multa fatta al suo dipendente: “Così è come portare via un intero stipendio a un bravo ragazzo, gli pagherò io la multa. È normale compiere un gesto simile”, spiega, Melargo, a Casteddu Online. “Sentire il mio avvocato per capire se fare ricorso? Vedrò eventualmente il da farsi”, aggiunge il titolare del Penelope.


In questo articolo: