Sanluri, la piscina prende vita: a giorni il bando per darla in gestione

Il sindaco Alberto Urpi: “Adesso continuiamo con i lavori per portarli a termine e fare partire i relativi servizi”.


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Sono bastate due immagini del nuovo impianto sportivo all’aperto per scatenare centinaia di reazioni e far immaginare tuffi e momenti di svago e relax adagiati sullo sdraio, magari, sorseggiando un drink: il mare non è lontanissimo dalla città del Medio Campidano ma per chi ha poco tempo o non ha voglia di mettersi in viaggio, per fuggire dalla calura estiva ecco il modo migliore per farlo, tanto atteso non solo dai residenti, bensì anche da coloro che abitano nel circondario. Pochissime, infatti, le strutture presenti in zona, si contano sulle dita di una mano, la più vicina dista circa 18 km, un servizio che mancava e che, in caso di elevate temperature, una ipotesi che ricopre una buona percentuale, la vasca celeste potrà essere definita quasi come un “miracolo”. Un campo sterrato in disuso e trasformato in un villaggio sportivo, affianco, infatti, è in costruzione il palazzetto da 700 posti. La piscina “rientra nei parametri tra la semi olimpionica e l’olimpionica, con spogliatoi, bar, zona ludica, prato verde, sdrai. All’aperto poiché sarà per tutti, perché chi frequenta una piscina al chiuso, sono soprattutto i praticanti del nuoto per sport”.

Il Comune ha investito circa un milione e seicentomila euro, in confronto a circa 4 milioni di euro “che avremmo dovuto spendere se l’avessimo realizzata al chiuso. Il nostro obiettivo è stato quello di dare la possibilità di usufruire dell’impianto sia a chi pratica lo sport del nuoto che a scopo ludico”. In inverno, grazie a una struttura removibile, potrà essere coperta: non resta solo che aspettare ancora un po’, dunque.


In questo articolo: