Sanità, la Regione: con la riforma lavoro per i medici sardi

La promessa agli operatori della sanità

“Non si può certo pensare che i posti di lavoro per i giovani medici sardi possano essere assicurati da una gestione commissariale che si conclude a fine anno. Siamo nel pieno di una generale riorganizzazione che, siamo certi, porterà novità anche per quel che riguarda l’utilizzo degli operatori della sanità, medici compresi”. Lo afferma l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru, in risposta all’allarme lanciato da diverse associazioni medico-universitarie. “Certamente – assicura l’assessore – siamo consapevoli dell’importanza, fondamentale per il sistema sanitario sardo, di un ingresso di nuove e giovani energie. Ci auguriamo che si possa al più presto trovare un momento di dialogo e confronto franco, certo più proficuo di uno scambio di comunicati stampa”.


In questo articolo: