San Sperate: tutti gli studenti a bordo per raggiungere Cagliari con la corsa delle 7,25

Dopo le proteste delle mamme e l’intervento del sindaco Fabrizio Madeddu, questa mattina è stato sostituito il bus con un mezzo più capiente.

“Oggi tutti i nostri giovani sono saliti a bordo, e se tanti di loro sono rimasti “in piedi” l’azienda rassicura che questi mezzi sono progettati anche per trasportare utenti in piedi” spiega il sindaco.

In seguito alle segnalazioni di questi giorni da parte dei cittadini e degli utenti che usufruiscono del servizio di trasporto pubblico, lamentando alcune criticità sulle corse riservate prevalentemente agli studenti, “ho appena concluso con l’ispettore Arst R. Sanna l’ispezione sulle corse 7.00, 7.15, 7.20, 7.25 e 7.30”.

Oggi “l’autobus delle ore 7.25, della corsa che ha manifestato le maggiori criticità, è stato sostituito con un autobus di 15 metri dotato di una maggiore capienza di utenti, 123 in totale, rispetto a quello impiegato i giorni scorsi che, con 12 metri di lunghezza, garantiva un numero di passeggeri non superiore a 76, costringendo tanti studenti a restare a terra”.

Problema risolto, quindi, con tempestività: “L’azienda, visto anche l’aumento degli utenti della corsa in esame, anche su mia richiesta, garantirà, per mezzo dei propri Ispettori, un periodo di monitoraggio della corsa delle 7.25 per almeno 7-10 giorni, al fine di valutare altri eventuali accorgimenti da adottare”.


In questo articolo: