San Sperate, la sagra della pesca rinviata a settembre

A causa della pandemia ancora in corso, il sindaco Enrico Collu ha deciso di rinviare la festa: “La situazione ancora non ci consente di garantire l’organizzazione della nostra amata e attesa Sagra in sicurezza”

Una delle manifestazioni più attese di tutta l’estate, quella in cui si celebra la produzione delle pesche di San Sperate. A causa della pandemia ancora in corso, il sindaco Enrico Collu ha deciso di rinviare la festa: “La situazione ancora non ci consente di garantire l’organizzazione della nostra amata e attesa Sagra in sicurezza.
Le linee guida esistenti sono “vecchie” rispetto alla situazione attuale e non sono sufficienti per permetterci di organizzare un’evento così importante e impegnativo come meriterebbe.
Abbiamo quindi preferito rinviare cautelativamente al 4 – 5 settembre con la “Speranza” che per questa data ci siano linee guida più chiare o una situazione che ci garantisca di poter permetterci di organizzare con maggior serenità.
Vorremo poter ripartire già da quest’anno, per la data classica di luglio era francamente impossibile riuscirci”.


In questo articolo: