San Sperate, forse non perderà la vista ma verranno amputate le orecchie al povero gatto bruciato vivo

Si chiama  Strabichino il felino protagonista dell’ennesima crudeltà dell’uomo nei confronti degli animali. Rinvenuto agonizzante dai padroni nel cortile di casa, dei volontari si sono prestati per portare il gatto in una clinica veterinaria

San Sperate, forse non perderà la vista ma verranno amputate le orecchie al povero gatto bruciato vivo due giorni fa.
Si chiama  Strabichino il felino protagonista dell’ennesima crudeltà dell’uomo nei confronti degli animali. Rinvenuto agonizzante dai padroni nel cortile di casa, dei volontari si sono prestati per portare il gatto in una clinica veterinaria. La  situazione è stabile anche se l’animale ancora rifiuta il cibo. Si procederà all’asportazione dei tessuti necrotici e all’applicazione di un prodotto cicatrizzante. Le ustioni sono diffuse sul 10% del suo corpo. Forse non perderà la vista ma verranno amputate le orecchie, in gran parte bruciate.
Ovviamente rimane ricoverato.
“Speriamo almeno che riprenda a mangiare in modo da permettere più facilmente la somministrazione dei farmaci” spiega su Facebook chi ha soccorso l’animale.

In questo articolo: