Sacchetto selvaggio ad Assemini, chili di rifiuti fra alberi e cespugli

Una situazione ben nota all’amministrazione guidata dal sindaco Mario Puddu che, sin dai primi giorni del mandato, ha impiegato uomini, mezzi, forze e risorse per contrastare questa piaga


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Rifiuti abbandonati nella periferia di Assemini da incivili che, tra alberi e vegetazione, hanno gettato cumuli di sacchi e detriti, il sindaco Puddu: “Cassausu”. La polizia municipale e la compagnia barracellare è, infatti, sulle tracce degli autori. L’ennesimo scempio di inciviltà ai danni dell’ambiente e di tutta la comunità che, ogni giorno, deve fare i conti con uno scenario desolante: le campagne e le periferie del centro della Città Metropolitana, infatti, troppo spesso vengono scambiate per discariche abusive da chi, senza scrupoli e timore, abbandona ogni tipo di rifiuto. Una situazione ben nota all’amministrazione guidata dal sindaco Mario Puddu che, sin dai primi giorni del mandato, ha impiegato uomini, mezzi, forze e risorse per contrastare questa piaga. Oggi, un altro risultato ottenuto, ossia quello di aver individuato i responsabili: “hanno le ore contate, con annessa denuncia penale in arrivo”. Beccati, insomma, e che serva anche come deterrente a chi volesse imitare gli “eroi” del sacchetto selvaggio. “Is manus cancararasa!!!” conclude Puddu: a volte non occorrono lunghi discorsi, come in questo caso, insomma. A buon intenditor poche parole.


In questo articolo: