Rodin: “Più poteri al Ctm per portare gli autobus in tutti i Comuni”

Il capogruppo del PD in consiglio comunale chiede che il Consorzio Trasporti Mobilità sia dotato di maggiori risorse per poter finalmente portare gli autobus da Cagliari in tutti i centri dell’Area metropolitana

“La città metropolitana è operativa dal 1 gennaio e ritengo importantissimo, per sfruttare appieno tutte le opportunità, che la sua istituzione può offrire, che i Comuni la assumano come ottica di azione e pianificazione delle proprie politiche. Ho già avuto modo di sottolineare l’importanza di garantire servizi uguali per i cittadini e le cittadine su tutto il territorio metropolitano, acquisendo così standard di efficienza superiori”.

Tra i banchi del consiglio comunale, Fabrizio Rodin esprime perplessità sull’attuale situazione dei trasporti, “E’ sotto gli occhi di tutti che, per quanto riguarda i trasporti, attualmente nell’area metropolitana il servizio è fornito in modo completamente disomogeneo a seconda delle zone, con la conseguenza di creare una disparità di trattamento nei confronti dell’utenza, che io auspico sia superata il più rapidamente possibile. Io credo che per trovare soluzioni realmente soddisfacenti, la Regione Sardegna debba cedere alla Città metropolitana il ruolo di ente di governo della mobilità e del trasporto pubblico locale all’interno del proprio territorio, attribuendole specifiche competenze e adeguate risorse per realizzare un’unica rete di trasporto pubblico integrata. Tale discorso, ovviamente, non può prescindere dal diretto coinvolgimento di CTM Spa sia quale vettore di riferimento, sia per quanto riguarda l’elaborazione di progetti e ipotesi di ridefinizione del sistema. Il Consiglio Comunale di Cagliari ha discusso specificatamente di questi aspetti, con il duplice risultato di  attribuire maggior forza alle posizioni che il Sindaco metropolitano vorrà assumere nelle diverse sedi competenti e al tempo stesso di fornire utili spunti di riflessione per tutti i soggetti coinvolti.