Rivoluzione anti Covid, arrivano i vaccini contro le varianti: prime dosi a settembre

La campagna di immunizzazione sarà probabilmente tutta da rifare in autunno per assicurarsi un inverno più tranquillo

Arrivano i vaccini contro le varianti, i primi specifici che promettono di fare da scudo contro i tanti modi che ha trovato il Covid di rinascere dalle sue stesse ceneri. Le prime dosi saranno disponibili da settembre, saranno attive contro le varianti del virus SarsCoV2 e la campagna di vaccinazione potrebbe prendere il via in autunno: l’annuncio dell’agenzia europea dei medicinali (Ema) rafforza la speranza di poter affrontare il ritorno della stagione fredda con nuove armi, ancora più efficaci, nel combattere una pandemia che, secondo le stime dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), fra il 2020 e il 2021 ha ucciso nel mondo fra 13 e 16 milioni di persone. E anche se in Italia la curva va decisamente al ribasso, il ministro della salute Roberto Speranza è tornato a raccomandare di tenere alta la guardia. “Siamo ancora dentro la pandemia. “Anche se è stato superato lo stato di emergenza – ha detto il ministro – e abbiamo strumenti importantissimi per gestire il Covid, come vaccini e farmaci, dobbiamo ancora tenere alto il livello di attenzione e la cautela”.

 

 

L’Ema ha inoltre cominciato a esaminare la domanda di autorizzazione di Moderna per estendere l’uso del suo vaccino anti-Covid, lo Spikevax, ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 5 anni.


In questo articolo: