Riapertura scuole, il sindaco Truzzu: “Assieme affronteremo le difficoltà”

Si è svolto ieri sera in un clima di grande collaborazione il primo tavolo con il dg del MIUR regionale Feliziani, con il dirigente provinciale Loddo e con i ds degli istituti superiori del territorio per valutare i problemi strutturali più urgenti in vista del nuovo anno scolastico

“Sappiamo tutti che le difficoltà ci saranno, ma c’è anche la volontà di affrontarle assieme, per consentire a studenti, famiglie e lavoratori della scuola di poter iniziare con serenità l’anno scolastico”. Lo ha detto ieri sera il sindaco metropolitano Paolo Truzzu in apertura della Conferenza dei Servizi convocata dalla Città Metropolitana di Cagliari che ha chiamato a raccolta i dirigenti scolastici degli istituti di istruzione secondaria di secondo grado del territorio, il direttore generale del MIUR – Ufficio Scolastico Regionale Francesco Feliziani e il dirigente del MIUR – Ambito Territoriale Scolastico di Cagliari Peppino Loddo.

L’incontro, primo in Sardegna tra i tavoli previsti con decreto dal ministero dell’Istruzione, si è svolto nella Sala Polifunzionale del Parco di Monte Claro in un clima propositivo e di grande collaborazione, e ha visto la presenza e l’intervento di buona parte dei dirigenti scolastici, che hanno portato all’attenzione dei vertici locali del MIUR e del sindaco Truzzu i problemi strutturali più urgenti degli istituti superiori, sui quali la Città Metropolitana ha competenza in qualità di ente proprietario degli immobili.

“E’ un incontro importante per conoscere le vostre esigenze come dirigenti scolastici, acquisiremo  le vostre istanze e la seduta sarà verbalizzata”, ha spiegato il consigliere delegato alla Pubblica Istruzione, Edilizia Scolastica e Patrimonio Alessandro Balletto introducendo i lavori. “Attendiamo dal ministero circa un milione di risorse, sarà difficile esaudire tutte le richieste entro il 14 settembre, data prevista per l’inizio della scuola, ma noi ce la metteremo tutta”, ha aggiunto Balletto.

Grande disponibilità ad andare incontro alle esigenze degli istituti anche da parte del dg Feliziani, che a fine seduta ha annunciato l’imminente istituzione di una piattaforma ministeriale attraverso la quale le scuole potranno comunicare il proprio fabbisogno di banchi, uno dei problemi più sentiti in vista della riapertura, in considerazione della necessità di un maggiore distanziamento tra gli studenti.

I dirigenti scolastici, che tutti si sono avvicendati per esporre le proprie problematiche, hanno evidenziato inoltre, in particolare, la carenza di aule, di spazi comuni e di organico, nonché la necessità di una connessione internet adeguata alle nuove esigenze.


In questo articolo: