Regione e Governo, la proposta ai pastori sardi: “Dite sì a 72 centesimi e sospendete le proteste”

Intesa tra Centinaio e Pigliaru, il latte sale di prezzo ma, ancora, niente euro più Iva al litro: “Si potrà arrivare alla cifra tonda nei prossimi mesi, parlatene tra voi e finite i presìdi”. Che cosa ne pensate?

“Settantadue centesimi”, già comprensivi di Iva, “al litro. Entro maggio avverrà un controllo, e l’obbiettivo finale è arrivare a un euro, magari anche oltre”. Così il ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio, al termine del tavolo-fiume sulla “crisi del latte” alla prefettura di Cagliari. Il documento non è stato ancora firmato dai pastori, si tratta di una proposta. “Ci hanno chiesto qualche giorno di tempo per parlarne tra loro, il 21 febbraio all’incontro nazionale di filiera affronteremo anche questo tema”. Ci sono i denari, messi da Regione, banche e Governo: 49 milioni totali, anche per ritirare tutti i quintali di formaggio.

Soddisfatto il presidente della Regione Francesco Pigliaru: “È un primo passo, martedì firmerei la delibera. Abbiamo poco tempo”, e il riferimento è alle elezioni regionali del 24 febbraio prossimo, “ma vogliamo lasciare una situazione migliore e che porterà, nel tempo, ad un sviluppo”.



In questo articolo: