Quartu, gara di lettura all’Istituto Primo Levi

Nell’aula magna dell’Istituto Primo Levi di Quartu Sant’Elena si è svolta la tredicesima gara di lettura

Una sfida letteraria nel solco del programma televisivo “Per un pugno di libri”. Nell’aula magna dell’Istituto Primo Levi di Quartu Sant’Elena si è svolta la tredicesima gara di lettura, un appuntamento ormai consolidato a cui hanno preso parte gli studenti delle seconde A, B, BE, E, G e H, con il coordinamento delle insegnanti Anna Maria Testa, Silvia Loi,  Simona Casta, Silvia Sanna e Adalgisa Collu. La classe seconda H ha vinto la competizione al termine di una gara in cui ragazze e ragazzi si sono confrontati sulla conoscenza del libro di Ray Bradbury “Fahrenheit 451”, un classico di fantapolitica ambientato in una società distopica in cui la lettura è considerata un crimine. Il testo ha offerto agli alunni l’occasione di ragionare sull’importanza della cultura, quale potente strumento di conoscenza e comprensione della realtà ed elemento di emancipazione civile e sociale dell’individuo. 
Gli alunni hanno analizzato il romanzo nel corso dell’anno, soffermandosi sugli aspetti salienti e cogliendo alcune curiose descrizioni di strumenti tecnologici, per quei tempi ancora fantascientifici, ma ormai del tutto normali ai giorni nostri. Durante la competizione hanno affrontato domande sul testo, presentato le descrizioni dei personaggi ed esposto la loro recensione; infine ciascuna classe ha proposto un proprio finale e un’immagine di copertina personalizzata, argomentandone la scelta. 
La Giuria, composta da docenti e giornalisti e presieduta dal Dirigente Scolastico Vanni Mameli, ha valutato le risposte nelle varie fasi. Era presente il dirigente scolastico del “Levi” Massimo Siddi.
La classe vincitrice verrà premiata con un viaggio finanziato dall’istituto Primo Levi, in programma nel prossimo mese di maggio in una città italiana da definire.

In questo articolo: