Quartu, devastata col fuoco la polisportiva di Flumini: “Fermate il piromane incappucciato”

Ha appiccato le fiamme nella struttura di Marina Residence, ma ogni suo gesto sarebbe stato ripreso dalle telecamere: “Aveva il passamontagna, è entrato passando dalla spiaggia. Solo per caso l’incendio non ha colpito le case”

Un attentato incendiario in piena regola, fiamme nella polisportiva di Flumini, nella zona di Marina Residence. Il fatto è avvenuto la notte tra il 6 e il 7 luglio e a denunciare l’accaduto è il presidente dell’associazione turistica cittadina, Roby Matta, che ha pubblicato le foto della devastazione e lanciato precise accuse: “L’ennesimo atto di devastazione gratuita nei confronti di uno dei migliori centri sportivi del nostro litorale e nostro associato: La polisportiva Marina Residence. La notte tra il 6 ed il 7 luglio, l’ennesimo incendio doloso alle sue strutture, l’undicesimo per l’esattezza. Pare che le forze dell’ordine abbiano fondati sospetti su chi possa essere il protagonista di questi raid e ne conoscano pure il domicilio di residenza In quest’ultimo episodio le telecamere della polisportiva lo hanno inquadrato con passamontagna d’ordinanza mentre si introduceva nel centro passando dalla spiaggia”, afferma Matta.
“Ci permettiamo di suggerire: sapendo dove risiede il sospetto che forse basterebbe una breve indagine reperendo tutti i filmati di telecamere installati in prossimità dell’abitazione e lungo il percorso. Di certo”, osserva il presidente dell’associazione turistica, “non esce di casa col passamontagna e comunque potrebbe essere identificato dall’abbigliamento. Solo il caso ha voluto che l’incendio non si propagasse agli alberi e successivamente alle abitazioni in questi giorni di allarme rosso incendi. Cosa stiamo aspettando? Che avvenga una disgrazia ben peggiore prima di fermare questo piromane?”.