Pula, sfida a tre per il dopo Medau: Ilaria Collu rompe con la sindaca, in corsa anche Cabasino e Toccori

Più che una sfida sembra quasi una piccola faida. Pula, città degli sgambetti politici: il gruppo che ha sostenuto per anni la sindaca Carla Medau si spacca e va a correre da solo candidando la vice Ilaria Collu. L’ex sindaco Walter Cabasino si rallegra e decide addirittura di tornare in campo in prima persona, insieme al suo storico gruppo di una parte del Pd, con Elisabetta Loi e i compagni di sempre. La terza incomoda è l’eterna Francesca Toccori

Più che una sfida sembra quasi una piccola faida. Pula, città degli sgambetti politici: il gruppo che ha sostenuto per anni la sindaca Carla Medau si spacca e va a correre da solo candidando la vice Ilaria Collu. L’ex sindaco Walter Cabasino si rallegra e decide addirittura di tornare in campo in prima persona, insieme al suo storico gruppo di una parte del Pd, con Elisabetta Loi e i compagni di sempre. La terza incomoda è l’eterna Francesca Toccori, che ritenta ancora una volta con la sua candidatura a sindaco. Ma a fare notizia, in questa Pula dove a giugno si vota e dove iniziano ad arrivare i turisti a pochi giorni da Sant’Efisio, è senz’altro la clamorosa spaccatura tra Ilaria Collu e Carla Medau. Un sodalizio che andava avanti da tantissimi anni, non solo in politica ma anche nel lavoro al patronato. Collu sceglie di “tradire” la sindaca apprezzata in tutta l’Isola, che a sua volta ha tre strade davanti: presentare una sua lista con un altro candidato sindaco (ipotesi per ora smentita dal suo entourage), appoggiare uno dei gruppi esistenti o farsi da parte attendendo la sua vera sfida, le prossime elezioni regionali vista la stima raccolta col suo lavoro in questi anni. La Medau avendo fatto due mandati non si sarebbe potuta ricandidare a sindaca, ma si dice “esclusa insieme  insieme ad un’altra parte della nostra maggioranza dal nuovo gruppo”.

Intanto la sua maggioranza ha deciso di metterla da parte come un abito usato, e Ilaria Collu prepara una lista che non sembra del tutto moderata vista la presenza ingombrante di Fratelli d’Italia e la presenza non indifferente di Emanuele Farneti, l’assessore-cacciatore che in questi giorni sta sfornando foto di lavori pubblici realizzati uno dopo l’altro. Ma è chiaro che i moltissimi voti degli elettori della Medau potrebbero risultare decisivi. A chi andranno? Impossibile saperlo, certo per Ilaria Collu dopo la rottura con la Medau non sarà facile contro l’agguerritissima truppa di Walter Cabasino, pronto a riprendersi la guida del paese otto anni dopo.  Come se avesse aspettato in riva al fiume, sicuro che il giocattolo avversario si sarebbe rotto, il medico cercherà di fare valere la sua esperienza con quello che già presenta come un progetto innovativo. Sfida a tre dunque per il futuro di Pula, in mezzo a vecchi e nuovi veleni. Ilaria Collu, la consigliera più votata alle ultime elezioni, riuscirà a battere l’altrettanto eterno Cabasino?


In questo articolo: