Primarie Pd,anche in Sardegna dominio Renzi. Cagliari, sorpresa Civati

Matteo Renzi sarà il nuovo segretario nazionale del Pd: buona anche l’affluenza. A Cagliari in molti seggi buon risultato di Civati

In Sardegna Renzi vince ma non sfonda, attestandosi intorno al 56 per cento. In calo anche i votanti rispetto alle primarie del 2012. Primarie per il segretario nazionale del Pd, dopo la chiusure delle urne alle 20 vengono diffusi i primi dati degli spogli che vedono il candidato Matteo Renzi in netto vantaggio sugli avversari, Pippo Civati e Gianni Cuperlo. Nell’isola in 160 sezioni scrutinate su 319, Renzi ha ottenuto il 55,9 per cento, seguito da Cuperlo con il 27,4, e Civati con 16,7. Questi i primi dati, in attesa di aggiornamenti.

Intanto a Cagliari, nel circolo Pd de La Palma hanno votato in 457, di cui 260 per Renzi, 116 per Civati e 81 per Cuperlo. Mentre nella sede di via Castiglione 460 persone hanno votato per Renzi, 257 per Civati e 191 per Cuperlo.

Delle primarie molto affollate. I dati diffusi intorno alle 13 parlano infatti di 10.431 persone che si sono recate alle urne dell’isola, numeri lievitati intorno alle 18: la stima è di 44 mila elettori. Numeri positivi e decisamente superiori rispetto alle primarie di settembre che hanno decretato la vittoria di Francesca Barracciu come candidata del centrosinistra per la presidenza della Regione, ma in netto calo rispetto alle primarie dell’nno scorso. Ecco intanto i dati definitivi a Capoterra: Renzi 347, Civati 161, Cuperlo 122. A Elmas invece il risultato finale è questo:  Renzi 179 – Civati 90 – Cuperlo 71.


In questo articolo: