Premio Dessì Villacidro: doppio appuntamento per lo sprint finale

Alle 18.30 l’astronauta Umberto Guidoni presenta il suo libro “Viaggiando oltre il cielo”.
Chiusura di serata alle 21,30 con Gioele Dix nella lettura scenica
“L’uomo degli appuntamenti”, tratta da “Centuria” di Giorgio Manganelli.

Sprint finale a Villacidro per la settimana culturale del Premio “Giuseppe Dessì”. Mentre cresce l’attesa per la serata di domenica (21 settembre), quando saranno svelati e premiati gli autori vincitori del concorso letterario, quella di domani (19 settembre) propone intanto due diversi appuntamenti (come sempre con ingresso gratuito): alle 18.30 in piazza Zampillo “atterra” l’astronauta italiano per eccellenza, Umberto Guidoni, per presentare il suo ultimo libro, “Viaggiando oltre il cielo”, in un incontro che vedrà la partecipazione del giornalista Andrea Mameli e dello scrittore Paolo Maccioni.

Alle 21,30 riflettori puntati invece in Casa Dessì sull’attore Gioele Dix, protagonista della lettura scenica “L’uomo degli appuntamenti”, tratta da “Centuria” di Giorgio Manganelli.

In “Viaggiando oltre il cielo”, Umberto Guidoni racconta la sua esperienza tra le stelle in chiave fresca e divulgativa, attraverso storie di prima mano, aneddoti, curiosità e grande competenza scientifica. Un libro per tutti, dagli adulti ai ragazzi, dagli appassionati di fantascienza al pubblico dei blockbuster hollywoodiani, sbarcato in settembre nelle librerie con la casa editrice Bur, che si aggiunge alla ricca produzione di saggi divulgativi che Umberto Guidoni dedica a un pubblico non specialistico, per spiegare con esemplare chiarezza un tema complesso come i viaggi spaziali.

Dai segreti del cosmo alla lettura di alcune pagine firmate da uno degli autori più sorprendenti della letteratura italiana, Giorgio Manganelli, proposta da Gioele Dix alle 21,30 nel cortile di Casa Dessì in “L’uomo degli appuntamenti”. L’attore milanese legge e commenta a suo modo estratti dal capolavoro dello scrittore scomparso nel 1990, “Centuria”, cento piccoli romanzi fiume, così come li definisce lo stesso Manganelli, ovvero cento racconti di due pagine intitolati semplicemente con un numero progressivo. Una geniale galleria di personaggi reali e immaginari, alle prese con vicende grottesche e imprevedibili, a cavallo fra sogno e realtà.

Sabato (20 settembre), alla vigilia del gran finale, la settimana villacidrese propone un ricco carnet di appuntamenti. La mattina (alle 10.30 all’Auditorium Santa Barbara) è in programma un approfondimento su “Giuseppe Dessì e il cinema”, a cui la Fondazione, in collaborazione con la Cineteca Sarda – Società Umanitaria, ha dedicato un cofanetto che raccoglie su dvd parte della ricca produzione dello scrittore per il grande schermo e la televisione. Coordinati dal presidente della Fondazione Dessì, Giuseppe Marras, ne parlano il critico Gianni Olla, Antonello Zanda, Francesco Dessì e Pasquale Onida.

Il pomeriggio, dopo un momento dedicato ai più piccoli a cura dell’associazione Spettacolanimando, alle 17 nel cortile di Casa Dessì (invece che al Mulino Cadoni, dove era inizialmente previsto), spazio a due presentazioni editoriali in piazza Zampillo: alle 18 Cinzia Tani, insieme a Paolo Lusci, propone il suo recente romanzo “La storia di Tonia” (Mondadori); alle 19 Gustavo Pietropolli Charmet e Laura Turuani parlano invece con Marco Noce di “Narciso Innamorato” (Bur), il loro saggio che analizza la vita sentimentale degli adolescenti d’oggi. In chiusura di serata, alle 21.30 al Mulino Cadoni (e non più in Casa Dessì, come annunciato in precedenza), riflettori puntati su Giovanni Allevi: il pianista e compositore ascolano, in compagnia del giornalista Giacomo Serreli, si racconta al pubblico in un incontro impreziosito da suoi interventi al pianoforte.